PLR lista 1, candidato 3: perché scegliere me.

Quattro anni fa decisi di accettare l’invito a far parte della lista per il Consiglio nazionale per 2 motivi. Il primo: il mio grande interesse per la politica nazionale. Il secondo: constatavo e constato che sempre più imprenditori si lamentano della politica ma sempre meno sono quelli che han voglia di fare politica. In altre parole di metterci la faccia e investire tempo.

Non fui eletto. Rimasi però vicino al Partito  che nel frattempo iniziavo a conoscere. Capii che il PLRT era un ottimo “laboratorio” per sviluppare idee e progetti atti a migliorare le nostre condizioni di vita. Parallelamente la passione per la politica mi prendeva sempre più. A tal punto da mettermi a disposizione per le primarie alla presidenza. Perché? Percepii all’interno del Partito una gran voglia di rinnovamento da parte di molte persone competenti con tante idee e tanta voglia di fare. Si trattava di dare loro spazio di azione.

L’onda del rinnovamento è partita. Il nostro Partito dopo molti anni è tornato a crescere. I buoni risultati delle recenti elezioni cantonali lo confermano. In un certo senso mi sento parte integrante di questo nuovo decorso e sono fermamente convinto che questa tendenza positiva sarà confermata ad ottobre alle Federali e ad aprile del prossimo anno alle Comunali!

Ora su sollecitazione della Commissione Cerca mi metto nuovamente a disposizione nella lista per il Nazionale. Sono sincero e dico che a Berna ci vorrei andare. Sono molto motivato e farò una campagna elettorale con molta convinzione ma contro nessuno. In veste di presidente per me l’obbiettivo primario consiste nella riconquista del terzo seggio perso quattro anni fa e la riconferma di Fabio Abate agli Stati. Confido nelle forze ed energie del Partito e mi permetterò durante la compagna ad ogni occasione di sollecitarne la mobilitazione. Ognuno di noi nel proprio ambito personale può fare molto per il Partito e non dobbiamo perdere tempo prezioso. Forza e coraggio.

Immagine di copertina di

180 mi piace, 3 commenti2 settimane fa

PLRT

26 mi piace, 0 commenti7 mesi fa

Ecco una mia opinione sul CdT di oggi (20.04) riguardo alla riforma fiscale e sociale

21 mi piace, 1 commenti7 mesi fa

Rocco Cattaneo dopo la morte di Michael Goolaerts alla Parigi-Roubaix: "Tragedie simili accadranno purtroppo ancora. Nel ciclismo come in altri sport. Gli accertamenti cardiaci sono fondamentali per tutti i team, ma...". E parla anche di doping

Alcune riflessioni personali sul tragico evento accaduto alla Parigi-Roubaix di domenica scorsa

20 mi piace, 2 commenti8 mesi fa

Politici e imprenditori, destra e sinistra. "Grazie Cardiocentro", tutti uniti e preoccupati per il futuro, da Chiesa a Cattaneo, da Mantegazza a Borradori, da Arma a Colombo

Ho aderito al gruppo di sostegno “Grazie Cardiocentro” per assicurarmi che questo istituto di grande successo venga tutelato durante il passaggio..

39 mi piace, 1 commenti8 mesi fa